Inquinamento non solo all’aperto

Indice dei contenuti

Quando pensiamo all’inquinamento, la nostra mente corre spesso all’aria aperta, ai gas di scarico delle auto e alle fabbriche. Tuttavia, l’inquinamento indoor, cioè quello presente all’interno delle nostre abitazioni e luoghi di lavoro, rappresenta una minaccia significativa e spesso sottovalutata per la nostra salute. Di seguito ti parlerò dei principali inquinanti indoor, partiamo con il primo!

Il Gas Radon

Cos’è il Radon?

Il radon è un gas radioattivo naturale, incolore e inodore, che si forma dal decadimento dell’uranio presente in varie rocce e suoli. Può infiltrarsi nelle abitazioni attraverso crepe nei pavimenti, nelle pareti e nei fondi delle costruzioni.

Pericoli per la salute

  • Cancerogenicità: l’esposizione prolungata al radon è la seconda causa principale di cancro ai polmoni dopo il fumo di tabacco. Il radon emette particelle radioattive che, una volta inalate, possono danneggiare i tessuti polmonari.

  • Sintomi e rischi: poiché il radon è inodore e invisibile, è difficile da rilevare senza appositi strumenti di misurazione. Un’esposizione prolungata può aumentare il rischio di sviluppare malattie respiratorie croniche e cancro ai polmoni.

Rimedi e prevenzione

  • Ventilazione: migliorare la ventilazione della casa, in particolare nei seminterrati e nei piani inferiori, può ridurre i livelli di radon.

  • Sigillatura: sigillare crepe e fessure nelle fondamenta e nei pavimenti per limitare l’ingresso del gas.

  • Test e misurazioni: utilizzare kit di rilevazione del radon per monitorare i livelli all’interno delle abitazioni e, se necessario, installare sistemi di mitigazione.

La Formaldeide

La formaldeide è un composto chimico volatile utilizzato nella produzione di materiali da costruzione e prodotti per la casa, come pannelli di legno, mobili, tessuti e prodotti per la pulizia.

Pericoli per la salute

  • Cancerogenicità: la formaldeide è classificata come cancerogeno umano noto dall’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (IARC). L’esposizione prolungata può aumentare il rischio di sviluppare cancro nasale e faringeo.

  • Irritazioni: può causare irritazioni agli occhi, al naso e alla gola, oltre a provocare tosse, nausea e irritazioni cutanee.

  • Problemi respiratori: l’esposizione prolungata può portare a problemi respiratori cronici e asma.

Rimedi e prevenzione

  • Ventilazione: assicurare una buona ventilazione degli ambienti domestici, soprattutto durante e dopo l’uso di prodotti contenenti formaldeide.

  • Prodotti bassi in VOC: scegliere prodotti e materiali da costruzione a basso contenuto di composti organici volatili (VOC) e formaldeide.

  • Purificatori d’aria: utilizzare purificatori d’aria con filtri HEPA o a carbone attivo per ridurre la concentrazione di formaldeide nell’aria.

Attenzione alla scelta delle vernici e dei tessuti per la casa

Altri agenti cancerogeni

Benzene

  • Cos’è il Benzene?: il benzene è un composto organico volatile presente in vari prodotti come vernici, adesivi, detergenti e carburanti.

  • Pericoli per la salute: l’esposizione al benzene è associata a un aumento del rischio di leucemia e altre malattie del sangue.

  • Rimedi: ridurre l’uso di prodotti contenenti benzene e migliorare la ventilazione domestica.

Tricloroetilene

  • Cos’è il Tricloroetilene?: utilizzato principalmente come solvente industriale, è presente anche in alcuni prodotti per la pulizia e la rimozione di macchie.

  • Pericoli per la salute: è considerato un probabile cancerogeno umano, associato a tumori del fegato e dei reni.

  • Rimedi: evitare l’uso di prodotti contenenti tricloroetilene e migliorare la ventilazione.

Xilene

  • Cos’è il Xilene?: un altro composto organico volatile presente in vernici, lacche e prodotti per la pulizia.

  • Pericoli per la salute: l’esposizione prolungata può causare danni al sistema nervoso centrale, irritazioni respiratorie e problemi renali.

  • Rimedi: ridurre l’uso di prodotti contenenti xilene e aumentare la ventilazione.

Quali tipologie di piante possono aiutarci in casa?

Le piante non solo abbelliscono gli ambienti interni, ma possono anche migliorare significativamente la qualità dell’aria grazie alle loro proprietà di filtraggio naturale. Alcune piante sono particolarmente efficaci nel rimuovere sostanze nocive dall’aria.

Ti illustro di seguito le principali:

  • Aloe vera

  • Ficus benjamin

  • Sansevieria (Lingua di Suocera)

  • Gerbera daisy

  • Edera inglese

Nell’articolo della prossima settimana ti darò delle indicazioni più precise su queste piante benefiche, non perdertelo!

L’inquinamento indoor è una minaccia invisibile ma reale che può avere gravi ripercussioni sulla nostra salute. Adottando pratiche consapevoli e sostenibili, possiamo proteggere la nostra salute e quella dei nostri cari, garantendo un ambiente interno più sicuro e piacevole.

Picture of Martina Soldi

Martina Soldi

Sono l'ideatrice di questo spazio; la mia passione è essere sempre aggiornata su tematiche riguardanti l’ambiente e la salvaguardia del nostro pianeta. L'obiettivo è creare consapevolezza ai lettori del mio blog ed essere un punto di riferimento su questi argomenti.
Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Consumo e produzione responsabile

Guida alla spesa consapevole

4 Lug 2024

Martina Soldi

Sostenibilità ed edilizia

Analisi del ciclo di vita degli edifici (LCA) – Conclusioni

27 Giu 2024

Diego Ratti

Salute e benessere

Borotalco? Scopri perché è meglio evitarlo

20 Giu 2024

Martina Soldi

Sostenibilità ed edilizia

Differenze tra LCC e CME

13 Giu 2024

Diego Ratti

Cambiamento climatico

Piante per la sopravvivenza

6 Giu 2024

Martina Soldi

Sostenibilità ed edilizia

Differenze tra APE e LCA

30 Mag 2024

Diego Ratti